Il fondo immobiliare di Sagitta acquisisce una delle sedi emiliane di Ima

REAAS News Giovedì, 17 Dicembre 2020.

Fonte: AdvisorWorld.it Original article here

Il Gruppo YARD REAAS advisor di Sagitta SGR per i servizi tecnici e valutativi

Sagitta Sgr, società di gestione del risparmio italiana del Gruppo Arrow Global, annuncia la prima acquisizione realizzata dal fondo immobiliare gestito dalla Sgr denominato “SGT CPI2 Italy Real Estate Fund” sottoscritto da fondi gestiti dall’operatore inglese Crescendo Real Estate Advisors LLP.

Il Fondo ha acquisito dalla società Mint Street Holding Spa diversi immobili ad uso misto direzionale/strumentale sito in Ozzano nell’Emilia (Bologna). La proprietà ospita la sede di una delle principali business unit di IMA Group, uno dei leader mondiali nella progettazione e produzione di macchine automatiche per il packaging. La società è quotata sul segmento STAR del mercato regolamentato di Borsa Italiana. La proprietà è affittata con contratto di 15 anni.

L’operazione è stata realizzata anche tramite l’erogazione di un finanziamento ipotecario da parte di BPER Banca – Divisone Centro Imprese Reggio Emilia e strutturato dall’Ufficio Mediocredito della Direzione Imprese del Gruppo BPER.

La strategia di investimento del Fondo prevede la realizzazione di investimenti in immobili strategici di tipo direzionali e/o strumentali affittati con contratti triple o double net a lungo termine a tenant di primario standing creditizio con l’obiettivo di distribuire ai propri investitori flussi di cassa costanti a lungo termine. Target di investimento del Fondo è di 100 milioni di euro a titolo di equity da raccogliere.

“Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto, specialmente in un momento complicato per il mercato Real Estate; ringrazio il mio team e Crescendo per la fiducia riposta sulla nostra piattaforma di investimento”, dichiara Claudio Nardone, Amministratore Delegato di Sagitta Sgr. “Sebbene i dati evidenzino una flessione consistente in alcuni segmenti del mercato immobiliare, noi siamo convinti che l’attuale situazione consenta ancora di cogliere opportunità di investimento molto attraenti in grado di generare redditività resiliente e superiore rispetto ad altri investimenti con profili di rischio comparabili”.

Hanno partecipato al perfezionamento dell’operazione i consulenti: Leucosia Capital e Filbert Capital (in qualità di advisor finanziari); Gatti Pavesi Bianchi (advisor legale del Fondo); Osborne Clarke Studio Legale (advisor legale BPER), Pirola Pennuto Zei & Associati (advisor fiscale), Areatecnica, Studio Dallasta, Cushman & Wakefield e il Gruppo YARD REAAS (in qualità di advisor tecnico-immobiliari e valutatori), Studio Notarile Associato Ciro De Vivo Valerio Tacchini (notaio).