A Mediobanca il palazzo delle Poste di Cordusio a Milano per 246,7 mln

REAAS News Martedì, 29 Dicembre 2020.

Fonte: monitorimmobiliare.it Original article here

Il Gruppo YARD REAAS, advisor di Milan Trophy RE Fund 3, Fondo acquirente, per i servizi di valuation e due diligence tecnica.

 

Lo storico trophy asset acquistato da un club deal di investitori, coordinato da Mediobanca. Importante operazione immobiliare nel difficile 2020.

Il Fondo di Investimento Alternativo immobiliare Pacific1 ha perfezionato la vendita del trophy asset di piazza Cordusio 3, a Milano, ex sede di Poste Italiane. A comprare è stato il Fondo di Investimento Alternativo immobiliare Milan Trophy RE-Fund-3, sottoscritto da un club deal di investitori della divisione Private Banking di Mediobanca, per un corrispettivo pari a 246,7 milioni di euro.

La cessione dell’asset si è svolta al termine di un Beauty Contest, che ha visto coinvolti i principali operatori di mercato nazionali e internazionali che si era concluso il 23 ottobre 2020 con la concessione di un periodo di esclusiva a Mediobanca da parte del consiglio di amministrazione di Kryalos Sgr.

Edificato nel 1901, l’asset è stato dichiarato nel 1962 come punto di riferimento storico, e oggi rappresenta uno degli edifici più iconici di Milano. Situato in piazza Cordusio 3, nel centro del distretto finanziario milanese, il palazzo è stato in origine la sede della Borsa, mentre dal 1998 al 2011 è stato l’headquarters di Poste Italiane.

La completa ristrutturazione fatta tra il 2015 e il 2018, con un investimento di circa 23 milioni di euro, ha riportato l’edificio alla condizione storica originaria, al punto che il palazzo è certificato “Leed Gold” rispetta i più elevati standard ambientali ed energetici.

L’edificio attualmente è la sede di tenant diversificati: Starbucks, per esempio, ha scelto lo storico palazzo per aprire nel 2018 il primo punto vendita in Italia, nonché la prima Starbucks Reserve Roastery d’Europa. Mentre, fra gli altri inquilini che occupano gli spazi ad uso uffici, vi sono anche JP Morgan, Natwest e la stessa Kryalos Sgr.

Palazzo Cordusio è classificato come Bene Culturale e pertanto la compravendita è soggetta alla prelazione del Ministero dei Beni e Attività Culturali ai sensi degli art. 60 e ss. del D.lgs. 42/2004.

Paolo Bottelli, amministratore delegato di Kryalos Sgr: “La dismissione dell’asset di piazza Cordusio rientra nella strategia di valorizzazione del patrimonio immobiliare del Fondo Pacific1 e conferma il successo dell’istituzione di club deal finalizzati a investimenti immobiliari a reddito, mostrando come nell’attuale contesto economico il real estate sia estremamente interessante rispetto ad altre asset class di investimento”.

Dino Gioseffi, Coverage Larg Corp & head of Real Estate di Mediobanca: “Si tratta per Mediobanca del terzo club deal immobiliare in poco più di un anno nato dalla collaborazione tra Private Banking e Corporate & Investment Banking. Aver portato a termine un’operazione così prestigiosa in un anno come il 2020 caratterizzato dalla pandemia, conferma la nostra capacità esclusiva nell’identificare immobili iconici con locatori solidi e di qualità, strutturando e seguendo l’intero iter di acquisizione secondo le best practice di mercato”.

Angelo Viganò, head of Mediobanca Private Banking: “Con questa operazione rinnoviamo il nostro impegno a identificare e creare soluzioni di investimento nell’economia reale. In un momento con tassi ai minimi, gli investimenti diretti in immobili di prestigio a reddito rappresentano un’opportunità in termini di diversificazione e rendimento, come dimostrato dal crescente interesse dei nostri clienti Ultra-High-Net-Worth verso soluzioni finanziarie alternative nel real estate come i club deal”.

La parte acquirente è stata supportata da Dentons Europe Studio Legale Tributario per gli aspetti legali e fiscali, dal Gruppo YARD REAAS per l’assistenza tecnica e da GVA Redilco, per gli aspetti commerciali.